GUIDA AL SITO

Area naturale

Biblioteca

TISANE - PREPARAZIONI E PREPARATI [5]

 

 VEDI ANCHE: TISANE - UN'INTRODUZIONE

 

EUCALIPTO FOGLIE


Eucalyptus GLobulusLa droga e’ costituita dalle foglie dei rami adulti. Sono spesse di colore verde-grigio, con margine liscio e ispessito.  Hanno odore fortemente aromatico e canforato con sapore amarognolo e astringente. Contiene per circa 3% olio essenziale la cui composizione è, per il 70% eucaliptolo, secondo le indicazioni della Farmacopea Italiana ed Europea. La droga contiene abbondanti tannini, sia idrolizzabili che non idrolizabili, acido usnico e flavonoidi. Mentre l’olio essenziale viene frequentemente usato nelle terapie delle malattie da raffreddamento, la tisana d'eucalito viene impiegata nelle bronchiti e nelle faringiti. Dopo l’assorbimento, l’olio essenziale contenuto nella droga viene  parzialmente eliminato per via polmonare, svolgendo un'azione antisettica, espettorante (soprattutto secretolitica e secretoria). L’essenza di eucalipto viene impiegata anche in preparati destinati all’assobimento cutaneo o da inalare. Bevendo lentamente l’infuso di eucalipto si manifesta anche l’azione astringente dei tannini, con beneficio sulle mucose infiammate. Nella medicina popolare, la droga viene usata anche come regolatore gastrointestinale e per le malattie della vescica.

Preparazione della tisana: versare acqua bollente su 2 g (circa 1 cucchiaino da tè ) di droga finemente tagliata, lasciare in infusione per 5 – 10 minuti, filtrare.

 

SAMBUCO FIORI


SambucoLa droga è rappresentata dalle infiorescenze provenienti dalla raccolta delle piante spontanee. Presentano piccoli fiori di colore bianco-giallognolo con diametro di circa 3 – 4 mm. Contiene circa i 3% di acido clorogenico, responsabile dell’aumentata sensibilità delle ghiandole sudorifere agli stimoli termici. Contiene circa 1,8% di flavonoidi, in particolare quecetina e isoquercitrina, l'1% di triterpeni come l'acido ursolico e idrossiursolico e uno 0,2% di oli essenziali di consistenza semisolida per la presenza di acidi grassi come l'acido palmitico. Viene impiegato come diaforetico (potere di favorire la sudorazione) nelle malattie da raffreddamento con la febbre. A tale scopo la tisana viene bevuta a temperatura il più possibile elevata.

Preparazione della tisana: 2 cucchiaini (3 g circa) di fiori di sambuco vengono infusi in acqua bollente (circa 150 ml) e filtrati dopo circa 5 minuti. Si consiglia di bere 2 o 3 tazze al giorno il più possibile calda.

 

TE' NERO


Tè NEROIl te’ nero e’ costituito da frammenti di foglie di colore da bruno a quasi nero, fortemente raggrinzite, la cui forma originaria può venire rivelata soltanto dopo bollitura. La qualità piu’ pregiata è costituita dalle gemme fogliari. Per  ottenere il tè nero, le foglie giovani dell’arbusto del tè vengono fatte appassire in camere di ventilate e una volta divenute morbide e malleabili, vengono arrotolate in modo da far fuoriouscire il ducco cellulare. Sucessivante subiscono un processo di fermentazione da cui si originano i principi aromatici, venendo infine essiccate in correnti di aria calda. Il componente principale del te’, circa il 4%, è caffeina, detta teina insieme a teobromina, teofillina e teanina. Grazie alla presenza di caffeina, il te’ ha un potere stimolante, e per la presenza di tannini viene usato anche come antidiarroico.

Preparazione della tisana: infondere un cucchiaino di tè in acqua bollente lasciandolo in infusione per circa 2 minuti. Filtrare. L’effetto stimolante è massimo con una infusione di breve durata in quanto la caffeina di scioglie velocemente nell’aqua. Come coadiuvante nel trattamento della diarrea, invece, l’infusione deve essere più lunga, fino a 10 minuti. L’infusione piu’ prolungata determina l’aumento dell’estrazione di tannini che tendono a complessare la caffeina che diventa meno assorbibile dall’organismo. La maggiore percentuale di tannini estratti determina un aumento dell’effetto antidiarroico.

 

TIMO FOGLIE


Thymus VulgarisLa droga è costituita dalle foglie verdi private di steli e fiori. Hanno forma ovale con margine intero, con intenso odore aromatico e un sapore caratteristico, appena piccante. Contiene circa il 2% di olio essenziale ricco soprattutto in timolo (30 – 70%) e carvacrolo (3-15%). Contiene anche monoterpeni come il limonene, tannini  e  flavonoidi. Viene impiegato, per il suo contenuto in oli essenziali, come espettorante e spasmolitico bronchiale, ad esempio nelle bronchiti acute e croniche, e nei catarri delle vie aeree superiori. L’olio essenziale, eliminato per via brochiale, determina un aumento della secrezione di muco con aumento dei movimenti ciliari. Il timolo possiede un'azione dinsinfettante 25 volte superiore al fenolo, rispetto al quale ha maggiore tollerabilità tissutale per via della minore solubilità in acqua. Presenta inoltre azione antisettica e antibatterica nei confronti di numerosi microorganismi. Per uso esterno il timo viene usato come antibatterico e come deodorante nelle flogosi del cavo orale (come collutorio e gargarismo), come revulsivo per linimenti, preparati da bagno e impacchi. Nella medicina popolare, grazie alla sua azione spasmolitica, viene usato come stomachico, carminativo, diuretico, antielmintico e come disinfettante urinario. Rinomato è l'uso come spezia e in liquoreria.

Preparazione della tisana: preparare un infuso con 2 g di droga (2 cucchiaini) in una tazza di acqua calda.

 

TIGLIO


Tilia PlatifoliaLa droga è costituita dall’infiorescenza e dalle foglie. I fiori sono di colore bianco-giallognolo, mentre le foglie hanno la pagina inferiore bruna e il margine seghettato. Contiene circa l'1% di flavonoidi, soprattutto glicosidi della quercetina (rutina) e del kempferolo (astragalina), circa il 10% di mucillagini, il 2% di tannini, leucoantocianidine, acido caffeico e cloragenico e lo 0,02% di oli essenziali come farnesolo, geraniolo, eugenolo. Viene impiegato come sedativo della tosse in caso di catarri delle vie respiratorie per la forte presenza di mucillagini, come diaforetico delle malattie febbrili producendo un incremento della sudorazione per la presenza di acido caffeico e clorogenico. In medicina popolare il tiglio viene usato anche come sedativo e come antispastico.

Preparazione della tisana: versare acqua bollente su 2 g (2 cucchiaini) di droga, oppure porli in acqua fredda e portare ad ebollizione, filtrare dopo 5 minuti.

 

ZENZERO RIZOMA


Zenzero La droga è costituita dalla radice. Si presenta piuttosto appiattita con la superficie decorticata di colore grigio – giallognolo. Ha un odore aromatico caratteristico e un sapore piccante e speziato. Contiene circa il 3% di olio essenziale la cui composizione varia da specie a specie. Generalmente contiene curcumene, farnesene, canfora e geraniale. E' usato principalmente come spezia, anche grazie all'azione digestiva, tonica e stomachica. Lo zenzero stimola la secrezione salivaria e aumenta il tono della muscolatura intestinale e attiva la peristalsi. Alla dose di 2 g, la polvere di zenzero è un aniemetico dall’azione potente che si ritiene superiore alla difenidramina. Finora non si è riusciti ad attribuire tale azione a nessun componente specifico. Nella medicina tradizionale cinese lo zenzero grazie alle sue proprietà antiossidanti viene usato anche come antiinfiammatorio e antipiretico in caso di influenza e raffreddore e come antidolorifico soprattutto per il mal di testa e mal di denti.

Preparazione tisana: versare acqua bollente su circa 1 g di droga tritata. Filtrare dopo 5 minuti. Come antiemetico la radice essiccata e polverizzata viene aggiunta in liquidi e bevuta come tale in quantità di 2 g.

Domenica 24 Gennaio 2016

Categorie

I pi letti della categoria
 
Le Differenze tra Fitoterapia e Omeopatia
Continua
 
TISANE - PREPARAZIONI E PREPARATI - [1]
Continua
 
TISANE: UN'INTRODUZIONE
Continua
I pi richiesti della categoria
 
SEMPLICEMENTE - SONNO - 6 CAPSULE COMPATIBILI NESPRESSO
› Scopri
 
KIT LIBRAMED + LIBRO + TISANA DRENAPLUS - PREZZO SPECIALE
› Scopri
 
SEMPLICEMENTE - REGOLARITA' - 12 CAPSULE COMPATIBILI NESPRESSO
› Scopri